altmarius

cultură şi spiritualitate

La Salome di Strauss al Bellini di Catania vale la stagione

https://www.belviveremedia.com/amadeus/la-salome-strauss-al-teatro-...

 

Vi sono spettacoli che valgono una stagione. È questo il caso della Salome di Richard Strauss, andata in scena al Teatro Massimo Bellini di Catania dopo trentacinque anni dalla sua ultima rappresentazione con la direzione di Günter Neuhold e la regia di Pier Luigi Pizzi, responsabile anche di scene e costumi.

La scena è di grande impatto visivo, pur nella sua estrema essenzialità. Un’ellisse inclinata fa intravedere la cisterna in cui è rinchiuso il Battista e intorno alla quale si svolge l’azione. La disposizione dei personaggi è sempre rigorosamente calcolata, con rese geometriche dettate dal contrasto tra le forme curve dell’ellisse e i profili lineari dei soldati della corte di Erode. In alto la luna è una sfera specchiante in sintonia con il testo di Oscar Wilde, nel quale l’immagine del satellite si fa proiezione dei sogni, delle ansie e delle paure dei protagonisti. Pure l’ellisse ha effetti di riverbero come a rifrangere l’incrociarsi degli ‘sguardi, che – luoghi di trasmissione del desiderio – svolgono un ruolo centrale nell’interazione drammatica dei personaggi, tutta costruita su un obliquo gioco di specchi: Salome è oggetto dello sguardo ardente di Narraboth e di quello lascivo di Erode ma invoca invano lo sguardo del Battista, che rifiuta di guardarla; il paggio ed Erodiade vogliono impedire che gli sguardi di Narraboth e del tetrarca si volgano a Salome, che a sua volta ignora il suo giovane amante.

L’effetto complessivo è tridimensionale e conferisce alla rappresentazione una dimensione di astrazione, che aiuta a distanziare l’urto brutale del racconto; lo stringente sviluppo dell’azione è teleologicamente orientato al perturbante bacio necrofilo di Salome alla testa mozzata di Jochanaan, che chiude il dramma con tutte le sue implicazioni emozionali di raccapriccio, angoscia e sgomento (evidenti anche nelle reazioni di parte del pubblico). Anche i movimenti e i gesti dei personaggi sono sobri e contenuti in coerenza con le posizioni dello stesso Strauss, che contestava qualunque lettura esasperata dell’opera e riteneva che dovesse spettare alla musica trasmettere l’incandescente atmosfera del dramma.

La direzione di Neuhold concorre alla controllata eleganza dello spettacolo grazie a una lettura attenta e analitica della trama polifonica dell’opera, che rende trasparente l’intreccio delle voci senza sacrificare la ricchezza e la trascinante bellezza dell’orchestrazione. In un cast di pregio, degne di nota sono le interpretazioni vocali di Sebastian Holecek nella parte di Jochanaan, di Arnold Bezuyen in quella di Erode e di Jolana Fogasova in quella di Salome. Quest’ultima si è fatta apprezzare anche per le doti attoriali e coreutiche in specie nella scena della danza, che Pizzi libera da qualsivoglia cedimento a scontati e corrivi rimandi esotici: suggestivo l’impiego del drappo bianco, che asseconda la sensuale morbidezza delle movenze di Salome e dei due danzatori che la supportano, dispiegate sulla superficie inclinata dell’ellisse.  A sua volta il direttore restituisce senza forzature la declinazione orientale del tema della danza, semmai ponendo in evidenza i suoi legami strutturali con il materiale motivico associato a Salome (sempre attraversato dall’intervallo di terza) ed esaltando piuttosto la tendenza all’arabesco, che rimanda allo Jugendstil e alle linee sinuose delle figure di Klimt. E tuttavia gli urti dissonanti e le sovrapposizioni politonali, che affiorano a tratti nella partitura e la chiudono brutalmente, preannunciano la scrittura espressionistica di Elektra: opera nella quale, andando oltre l’estetismo di Salome, Strauss saprà raccontare – sulla scorta del capolavoro di Hofmannsthal – la crisi della modernità.

Vizualizări: 50

Adaugă un comentariu

Pentru a putea adăuga comentarii trebuie să fii membru al altmarius !

Alătură-te reţelei altmarius

STATISTICI

Free counters!
Din 15 iunie 2009

200 state 

(ultimul: Micronesia)

Numar de steaguri: 264

Record vizitatori:    8,782 (3.04.2011)

Record clickuri:

 16,676 (3.04.2011)

Steaguri lipsa: 42

1 stat are peste 660,000 clickuri (Romania)

1 stat are peste 100.000 clickuri (USA)

1 stat are peste 40,000 clickuri (Moldova)

2 state au peste 20,000  clickuri (Italia,  Germania)

1 stat are peste 10.000 clickuri (Franta)

6 state au peste 5.000 clickuri (Olanda, Belgia, Marea Britanie, Canada, UngariaSpania )

10 state au peste 1,000 clickuri (Polonia, Rusia,  Australia, IrlandaIsraelGreciaElvetia ,  Brazilia, Suedia, Austria)

50 state au peste 100 clickuri

24 state au un click

Website seo score
Powered by WebStatsDomain

DE URMĂRIT

1. ANTICARIAT ALBERT

http://anticariatalbert.com/

2. ANTICARIAT ODIN 

http://anticariat-odin.ro/

3. TARGUL CARTII

http://www.targulcartii.ro/

4. PRINTRE CARTI

http://www.printrecarti.ro/

5. MAGAZINUL DE CARTE

http://www.magazinul-de-carte.ro/

6 ANTICARIAT PLUS

http://www.anticariatplus.ro/

7. DEPOZITUL DE CARTI 

http://www.calinblaga.ro/

8. CARTEA DE CITIT

http://www.carteadecitit.ro/

9. ANTICARIAT ON-LINE
http://www.carti-online.com/

10. ANTICARIATUL DE NOAPTE

 http://www.anticariatuldenoapte.ro/

11. ANTICARIATUL NOU

http://www.anticariatulnou.ro

12. ANTICARIAT NOU

https://anticariatnou.wordpress.com/

13. ANTICARIAT ALEPH

https://www.anticariataleph.ro/

14. ANTIKVARIUM.RO

http://antikvarium.ro

15.ANTIKVARIUS.RO

https://www.antikvarius.ro/

16. ANTICARIAT LOGOS

http://www.anticariat-logos.ro/

17. ANTICARIAT.NET

http://www.anticariat.net/informatii-contact.php

18. TIMBREE

www.timbree.ro

19. FILATELIE

 http://www.romaniastamps.com/

20 MAX

http://romanianstampnews.blogspot.com

21. STAMPWORLD

http://www.stampworld.com

22. LIBMAG

https://www.libmag.ro/oferta-carti-polirom/?utm_source=facebook-ads-7-99-polirom&utm_medium=banner-facebook&utm_campaign=7-99-polirom-facebook&utm_content=new-3

23. DAFFI'S BOOKS

https://www.daffisbooks.ro/

24. MAGIA MUNTELUI

http://magiamuntelui.blogspot.com

25. RAZVAN CODRESCU
http://razvan-codrescu.blogspot.ro/

26.RADIO ARHIVE

https://www.facebook.com/RadioArhive/

27.EDITURA UNIVERSITATII CUZA - IASI

http://www.editura.uaic.ro/produse/colectii/documenta/1

28. EDITURA ISTROS

https://www.muzeulbrailei.ro/editura-istros/

29. EDITURA HOFFMAN

https://www.editurahoffman.ro/

30. SA NU UITAM

http://sanuuitam.blogspot.ro/

31. MIRON MANEGA
http://www.certitudinea.o

32. NATIONAL GEOGRAPHIC ROMANIA

https://www.natgeo.ro/revista

Anunturi

Licenţa Creative Commons Această retea este pusă la dispoziţie sub Licenţa Atribuire-Necomercial-FărăModificări 3.0 România Creativ

Note

Hoffman - Jurnalul cărților esențiale

1. Radu Sorescu -  Petre Tutea. Viata si opera

2. Zaharia Stancu  - Jocul cu moartea

3. Mihail Sebastian - Orasul cu salcimi

4. Ioan Slavici - Inchisorile mele

5. Gib Mihaescu -  Donna Alba

6. Liviu Rebreanu - Ion

7. Cella Serghi - Pinza de paianjen

8. Zaharia Stancu -  Descult

9. Henriette Yvonne Stahl - Intre zi si noapte

10.Mihail Sebastian - De doua mii de ani

11. George Calinescu Cartea nuntii

12. Cella Serghi Pe firul de paianjen…

Continuare

Creat de altmariusclassic Dec 23, 2020 at 11:45am. Actualizat ultima dată de altmariusclassic Ian 24.

© 2021   Created by altmarius.   Oferit de

Embleme  |  Raportare eroare  |  Termeni de utilizare a serviciilor