altmarius

cultură şi spiritualitate

Uno straordinario ritratto di gruppo.
By Giuseppe Nifosì  Posted in L’età rinascimentale: il Quattrocento on Gennaio 4,
https://www.artesvelata.it/botticelli-adorazione-dei-magi/

Il pittore Alessandro Filipepi (1445-1510), detto Sandro, nacque a Firenze. Di bell’aspetto, ricordato dalle fonti come un uomo profondamente malinconico, era figlio di un conciatore di pelli e fratello di un abile orafo medaglista; a quest’ultimo deve, probabilmente, l’appellativo di Botticelli (da battigello, ‘battiloro’) con il quale è universalmente conosciuto. Botticelli iniziò la sua carriera come orafo, formandosi poi come pittore presso Filippo Lippi dal 1464 al 1467. Allo stesso modo, però, subì l’influenza del Verrocchio, del quale frequentò la bottega tra il 1467 e il 1470, anno in cui si mise in proprio. Nel 1473, il pittore entrò al servizio dei Medici e iniziò a partecipare alla fervente vita di corte fiorentina. Fu così che, presso le residenze medicee, l’umile figlio di un conciapelli ebbe la ventura di fare amicizia con le personalità più eminenti dell’Umanesimo italiano, diventando a sua volta un personaggio di spicco del circolo mediceo.

L’Adorazione dei Magi

Nei primi anni Settanta del secolo, l’artista realizzò alcune tavole con l’Adorazione dei Magi, fra cui quella del 1475 circa, oggi conservata agli Uffizi. L’opera, destinata alla cappella del sensale Gaspare di Zanobi del Lama, in Santa Maria Novella, gli fu commissionata come un’aperta celebrazione della famiglia Medici, i cui componenti usavano sfilare per la città vestiti come sovrani orientali ogni 6 gennaio, rievocando in tal modo l’Epifania.


Botticelli, Adorazione dei Magi, 1475 ca. Tempera su tavola, 1,11 x 1,34 m. Firenze, Uffizi.

La scena venne concepita da Botticelli secondo una visione frontale, grande novità per l’epoca, giacché, tradizionalmente, nelle Adorazioni dei Magi la sacra famiglia veniva collocata su un lato e mostrata di profilo. La capanna della natività si trova dunque al centro, in posizione rialzata sopra uno sperone roccioso. È composta da alcuni tronchi che sorreggono una tettoia e dall’angolo di un edificio in rovina. Assieme al fastoso scenario delle rovine antiche sullo sfondo, questa capanna semidiroccata allude alla rovina del mondo pagano, provocato dalla venuta di Cristo sulla terra.

Correlato:  La Madonna del Magnificat di Botticelli

Il soggetto della tavola offrì a Botticelli il prezioso pretesto per l’esaltazione dinastica della famiglia Medici, qui rappresentata attraverso una serie di ritratti. Nelle vesti dei tre Magi riconosciamo infatti Cosimo, inchinato a baciare i piedi del Bambino, e il figlio Giovanni, in bianco, che si rivolge al fratello Piero il Gottoso, vestito di rosso. La posizione davanti alla Vergine di questi personaggi medicei, che peraltro erano già tutti morti quando Botticelli dipinse il quadro, è rigorosamente dinastica.


Botticelli, Adorazione dei Magi, 1475 ca. Ritratto di Cosimo il vecchio.


Botticelli, Adorazione dei Magi, 1475 ca. Ritratto di Piero dei Medici (in rosso) e di Giovanni dei Medici (in nero).

A destra, il giovane Lorenzo il Magnifico, figlio di Piero, resta pensoso nella sua veste nera, accanto al committente, Gaspare di Zanobi, che guarda verso l’osservatore (così come il figlio, il giovane in fondo a sinistra della scena).


Botticelli, Adorazione dei Magi, 1475 ca. Ritratto di Lorenzo il Magnifico (in nero).

A sinistra, in primo piano, si riconoscono Giuliano, fratello di Lorenzo, e il poeta Poliziano, che si appoggia confidente sulla spalla del ragazzo. Accanto a loro, il filosofo Giovanni Pico della Mirandola, vestito di nero, indica la Sacra Famiglia.

Correlato:  La Primavera di Botticelli

Botticelli, Adorazione dei Magi, 1475 ca. Ritratti di Giuliano dei Medici (in rosso e azzurro), del poeta Poliziano (appoggiato alla sua spalla) e del filosofo Pico della Murandola (in nero).

Infine, all’estrema destra, lo stesso pittore, coperto da un mantello giallo, ci osserva corrucciato e severo.


Botticelli, Adorazione dei Magi, 1475 ca. Autoritratto di Botticelli.

Vizualizări: 32

Adaugă un comentariu

Pentru a putea adăuga comentarii trebuie să fii membru al altmarius !

Alătură-te reţelei altmarius

STATISTICI

Free counters!
Din 15 iunie 2009

200 state 

(ultimul: Micronesia)

Numar de steaguri: 264

Record vizitatori:    8,782 (3.04.2011)

Record clickuri:

 16,676 (3.04.2011)

Steaguri lipsa: 42

1 stat are peste 660,000 clickuri (Romania)

1 stat are peste 100.000 clickuri (USA)

1 stat are peste 40,000 clickuri (Moldova)

2 state au peste 20,000  clickuri (Italia,  Germania)

1 stat are peste 10.000 clickuri (Franta)

6 state au peste 5.000 clickuri (Olanda, Belgia, Marea Britanie, Canada, UngariaSpania )

10 state au peste 1,000 clickuri (Polonia, Rusia,  Australia, IrlandaIsraelGreciaElvetia ,  Brazilia, Suedia, Austria)

50 state au peste 100 clickuri

24 state au un click

 

Website seo score
Powered by WebStatsDomain

DE URMĂRIT

1. ANTICARIAT ALBERT

http://anticariatalbert.com/

2. ANTICARIAT ODIN 

http://anticariat-odin.ro/

3. TARGUL CARTII

http://www.targulcartii.ro/

4. PRINTRE CARTI

http://www.printrecarti.ro/

5. MAGAZINUL DE CARTE

http://www.magazinul-de-carte.ro/

6 ANTICARIAT PLUS

http://www.anticariatplus.ro/

7. DEPOZITUL DE CARTI 

http://www.calinblaga.ro/

8. CARTEA DE CITIT

http://www.carteadecitit.ro/

9. ANTICARIAT ON-LINE
http://www.carti-online.com/

10. ANTICARIATUL DE NOAPTE

 http://www.anticariatuldenoapte.ro/

11. ANTICARIATUL NOU

http://www.anticariatulnou.ro

12. ANTICARIAT NOU

https://anticariatnou.wordpress.com/

13. ANTICARIAT ALEPH

https://www.anticariataleph.ro/

14. ANTIKVARIUM.RO

http://antikvarium.ro

15.ANTIKVARIUS.RO

https://www.antikvarius.ro/

16. ANTICARIAT LOGOS

http://www.anticariat-logos.ro/

17. ANTICARIAT.NET

http://www.anticariat.net/informatii-contact.php

18. TIMBREE

www.timbree.ro

19. FILATELIE

 http://www.romaniastamps.com/

20 MAX

http://romanianstampnews.blogspot.com

21. STAMPWORLD

http://www.stampworld.com

22. LIBMAG

https://www.libmag.ro/oferta-carti-polirom/?utm_source=facebook-ads-7-99-polirom&utm_medium=banner-facebook&utm_campaign=7-99-polirom-facebook&utm_content=new-3

23. DAFFI'S BOOKS

https://www.daffisbooks.ro/

24. MAGIA MUNTELUI

http://magiamuntelui.blogspot.com

25. RAZVAN CODRESCU
http://razvan-codrescu.blogspot.ro/

26.RADIO ARHIVE

https://www.facebook.com/RadioArhive/

27.EDITURA UNIVERSITATII CUZA - IASI

http://www.editura.uaic.ro/produse/colectii/documenta/1

28. EDITURA ISTROS

https://www.muzeulbrailei.ro/editura-istros/

29. EDITURA HOFFMAN

https://www.editurahoffman.ro/

30. SA NU UITAM

http://sanuuitam.blogspot.ro/

31. MIRON MANEGA
http://www.certitudinea.o

32. NATIONAL GEOGRAPHIC ROMANIA

https://www.natgeo.ro/revista

Anunturi

Licenţa Creative Commons Această retea este pusă la dispoziţie sub Licenţa Atribuire-Necomercial-FărăModificări 3.0 România Creativ

Note

Hoffman - Jurnalul cărților esențiale

1. Radu Sorescu -  Petre Tutea. Viata si opera

2. Zaharia Stancu  - Jocul cu moartea

3. Mihail Sebastian - Orasul cu salcimi

4. Ioan Slavici - Inchisorile mele

5. Gib Mihaescu -  Donna Alba

6. Liviu Rebreanu - Ion

7. Cella Serghi - Pinza de paianjen

8. Zaharia Stancu -  Descult

9. Henriette Yvonne Stahl - Intre zi si noapte

10.Mihail Sebastian - De doua mii de ani

11. George Calinescu Cartea nuntii

12. Cella Serghi Pe firul de paianjen…

Continuare

Creat de altmariusclassic Dec 23, 2020 at 11:45am. Actualizat ultima dată de altmariusclassic Ian 24.

© 2021   Created by altmarius.   Oferit de

Embleme  |  Raportare eroare  |  Termeni de utilizare a serviciilor