altmarius

cultură şi spiritualitate

Incendi in Amazzonia, le conseguenze sugli abitanti

A Porto Velho, capitale della Rondônia, stato devastato dai roghi, aumentano le persone ricoverate in ospedale per problemi respiratori. E i residenti iniziano a capire i pericoli del land grabbing

di Stefan Lovgren

amazzonia,ambiente,incendi,brasile,foreste

Il fuoco avanza in una zona della foresta amazzonica non lontano da Porto Velho, nello stato di Rondonia, il 21 agosto 2019. Fotografia di Ueslei Marcelino/Reuters

Porto Velho, Brasile. Un famoso inno descrive il cielo sopra questa città brasiliana, dove vivono 400.000 persone, come sempre blu. Ma questa settimana Porto Velho, insieme a gran parte del bacino dell'Amazzonia, è stato oscurato da fumo grigio mentre gli incendi continuano a devastare la regione.

Gli incendi in Amazzonia sono comuni durante questo periodo dell'anno, quando in genere il clima è asciutto e fresco. Alcuni si verificano spontaneamente ma tanti altri sono appiccati da allevatori e agricoltori che vogliono liberare terreni per pascolo e agricoltura. Quest'anno, tuttavia, i dati satellitari dell'Instituto Nacional de Pesquisas Espaciais (INPE) brasiliano hanno mostrato un aumento degli incendi di quasi l'85% rispetto al 2018, soprattutto nella regione amazzonica.
 
La situazione è particolarmente grave nello stato Nord-occidentale di Rondônia, di cui Porto Velho è la capitale. Qui gli incendi sono aumentati del 190% rispetto allo scorso anno, riporta l'INPE, nonostante le condizioni meteo siano state molto simili.
Lo stato è noto come "cattle country", il paese del bestiame, ed è tra i più colpiti dalla deforestazione in Brasile. Quest'anno gli allevatori hanno appiccato più incendi degli anni precedenti e il risultato è che grandi porzioni dello stato sono avvolti da fiamme incontrollate.
 
Fumo ovunque
All'inizio della settimana, l'aeroporto di Porto Velho è stato chiuso perché il fuoco è arrivato fino al suo perimetro, costeggiando un deposito di carburante. Ora a dare il benvenuto ai visitatori ci sono palme carbonizzate. In città il fumo è avvertibile anche all'interno di un centro commerciale e nelle stanze d'hotel sigillate. Il numero di persone ammesse negli ospedali statali con polmonite, tosse grave e altre patologie respiratorie è triplicato nell'ultima settimana, riportano i media locali.
 
Venerdì mattina la vita sulle strade cittadine sembrava normale: nessuno prendeva precauzioni per proteggersi dal fumo. In una bancarella di frutta, lungo la frenetica Imigrantes Street, Laine Polinaria de Oliveira serviva un flusso costante di clienti che acquistavano ananas, papaye, meloni e guayaba, la versione brasiliana della guava. "È tutto come al solito, ma chiunque parla degli incendi. Siamo abituati agli incendi in questo periodo dell'anno, ma quest'anno è molto peggio del solito".
 
De Oliveira proviene da Nova Memoré, una piccola cittadina a 300 chilometri da Porto Velho dove gli incendi sono ancora più intensi. È preoccupata che suo figlio, nove anni, inali il fumo.
 
Una tratta commerciale in fiamme
Non lontana dal confine con la Bolivia, lungo il fiume Madeira - un affluente del Rio delle Amazzoni lungo oltre 3.000 chilometri - Porto Velho è uno snodo marittimo cruciale nella parte Nord-orientale dell'Amazzonia brasiliana. Il fumo degli incendi ha reso difficile la navigazione a causa della poca visibilità sul fiume, aumentando il rischio che le imbarcazioni si colpiscano o finiscano su banchi di sabbia.
 
Jerrison da Silva Cruz, pescatore locale che guida le imbarcazioni, ha assistito a un terribile incidente mercoledì sera mentre insieme ai colleghi risaliva il fiume; si è imbattuto in un muro di fiamme, presso un'ansa del fiume, a circa 12 ore di viaggio da Porto Velho. "Non vedevamo nulla per via del fumo". Il capitano ha deciso che la cosa migliore da fare era rimanere fermi, accanto ai terreni incendiati per far spazio alle piantagioni di meloni, e lasciare che il fumo si diradasse. Alla fine è successo. L'ampio fiume Madeira fa da barriera contro le fiamme, ma le piccole strade che attraversano l'enorme foresta amazzonica offrono ben poca protezione a chi viaggia in auto.
 
Indigeni in pericolo?
Una preoccupazione ancora maggiore riguarda il fato delle molte comunità indigene dell'Amazzonia. Nell'area brasiliana del bacino vive un milione di nativi, molti in totale isolamento dal mondo esterno. "Nessuno sa cosa stia succedendo loro... non hanno pompieri da poter chiamare, per spegnere gli incendi", dice Ivaneide Bandeira Cardoso, nota fondatrice di Kanindé, un gruppo basato a Porto Velho che si batte per i diritti delle comunità indigene.
 
Cardoso e molti altri considerano il presidente Jair Bolsonaro direttamente responsabile per l'impennata di incendi nel bacino dell'Amazzonia. Da quando ha preso il potere, a inizio anno, Bolsonaro ha chiarito che dà la priorità all'interesse delle industrie e vuole garantire maggiore accesso alle aree protette. I suoi critici sostengono abbia incoraggiato ulteriormente allevatori e agricoltori a incendiare il territorio, tagliando le forze dell'ordine e affermando che il suo governo non avrebbe sanzionato il land grabbing, l'appropriazione di terre.
 
"Le parole del presidente hanno causato questa tragedia", dice Cardoso, aggiungendo che se le vittime più colpite dagli incendi sono indigeni e natura, è  comunque "una tragedia che riguarda tutta l'umanità", perché l'Amazzonia svolge un ruolo cruciale nell'ecosistema globale, mitigando gli effetti dei cambiamenti climatici come deposito di carbonio.
 
La posizione del governo
Bolsonaro ha respinto le critiche alle azioni del suo governo in Amazzonia come "isteriche". Senza fornire alcuna prova, ha addirittura suggerito che siano state le ONG ad appiccare gli incendi per "creare problemi al Brasile".

Se Bolsonaro continua ad avere un forte sostegno tra i conservatori, molti brasiliani sono sempre più preoccupati che le azioni del suo governo danneggino la reputazione internazionale del Brasile, portando a difficoltà economiche nel caso altri paesi decidessero di boicottare i prodotti brasiliani, carne compresa. Nei prossimi giorni, in diverse città del Brasile sono state organizzate proteste contro le policy governative in Amazzonia.
 
De Oliveira, dalla sua bancarella di Porto Velho, dice che l'atteggiamento delle persone rispetto agli incendi appiccati da allevatori e agricoltori potrebbe cambiare. "È una cosa che si fa da molti anni, ma ora possiamo davvero vedere le conseguenze di questa pratica e le persone stanno cambiando opinione al riguardo". Gli abitanti della città non sembrano voler lasciare che il fumo influisca sulla loro normale quotidianità. Mercoledì un gruppo di giovani, in un bar vicino al centro commerciale di Porto Velho, si è unito alle voci di una band mentre il fumo si avvolgeva intorno ai lampioni. Il titolo della canzone? "Everybody will suffer", tutti soffriranno.

Aggiornamento: dopo la pubblicazione di questo articolo il G7 ha promesso di aiutare con 18 milioni di euro (oltre 20 milioni di dollari) il Brasile a fronteggiare l'emergenza incendi in Amazzonia, ma la prima risposta del presidente brasiliano Jair Bolsonaro a questa offerta è stata negativa.

(27

Vizualizări: 30

Adaugă un comentariu

Pentru a putea adăuga comentarii trebuie să fii membru al altmarius !

Alătură-te reţelei altmarius

STATISTICI

Free counters!
Din 15 iunie 2009

200 state 

(ultimul: Micronesia)

Numar de steaguri: 264

Record vizitatori:    8,782 (3.04.2011)

Record clickuri:

 16,676 (3.04.2011)

Steaguri lipsa: 42

1 stat are peste 660,000 clickuri (Romania)

1 stat are peste 100.000 clickuri (USA)

1 stat are peste 40,000 clickuri (Moldova)

1 stat are peste 20,000  clickuri (Italia)

2 state au peste 10.000 clickuri (Franta,  Germania)

6 state au peste 5.000 clickuri (Olanda, Belgia, Marea Britanie, Canada, UngariaSpania )

10 state au peste 1,000 clickuri (Polonia, Rusia,  Australia, IrlandaIsraelGreciaElvetia ,  Brazilia, Suedia, Austria)

50 state au peste 100 clickuri

24 state au un click

altmarius.ning.com-Google pagerank,alexa rank,Competitor

DE URMĂRIT

1. ANTICARIAT ALBERT

http://anticariatalbert.com/

2. ANTICARIAT ODIN 

http://anticariat-odin.ro/

3. TARGUL CARTII

http://www.targulcartii.ro/

4. PRINTRE CARTI

http://www.printrecarti.ro/

5. MAGAZINUL DE CARTE

http://www.magazinul-de-carte.ro/

6 ANTICARIAT PLUS

http://www.anticariatplus.ro/

7. DEPOZITUL DE CARTI 

http://www.calinblaga.ro/

8. CARTEA DE CITIT

http://www.carteadecitit.ro/

9. ANTICARIAT ON-LINE
http://www.carti-online.com/

10. ANTICARIATUL DE NOAPTE

 http://www.anticariatuldenoapte.ro/

11. ANTICARIATUL NOU

http://www.anticariatulnou.ro

12. ANTICARIAT NOU

https://anticariatnou.wordpress.com/

13. ANTICARIAT ALEPH

https://www.anticariataleph.ro/

14. ANTIKVARIUM.RO

http://antikvarium.ro

15.ANTIKVARIUS.RO

https://www.antikvarius.ro/

16. ANTICARIAT LOGOS

http://www.anticariat-logos.ro/

17. ANTICARIAT.NET

http://www.anticariat.net/informatii-contact.php

18. TIMBREE

www.timbree.ro

19. FILATELIE

 http://www.romaniastamps.com/

20 MAX

http://romanianstampnews.blogspot.com

21. STAMPWORLD

http://www.stampworld.com

22. LIBMAG

https://www.libmag.ro/oferta-carti-polirom/?utm_source=facebook-ads-7-99-polirom&utm_medium=banner-facebook&utm_campaign=7-99-polirom-facebook&utm_content=new-3

23. DAFFI'S BOOKS

https://www.daffisbooks.ro/

24. MAGIA MUNTELUI

http://magiamuntelui.blogspot.com

25. RAZVAN CODRESCU
http://razvan-codrescu.blogspot.ro/

26.RADIO ARHIVE

https://www.facebook.com/RadioArhive/

27.EDITURA UNIVERSITATII CUZA - IASI

http://www.editura.uaic.ro/produse/colectii/documenta/1

28. EDITURA ISTROS

https://www.muzeulbrailei.ro/editura-istros/

29 ORIZONTURI CULTURALE

http://www.orizonturiculturale.ro/ro_home.html

30. SA NU UITAM

http://sanuuitam.blogspot.ro/

31. MIRON MANEGA
http://www.certitudinea.o

32. NATIONAL GEOGRAPHIC ROMANIA

https://www.natgeo.ro/revista

33. KORUNK

http://ideakonyvter.ro/53-korunk

Insignă

Se încarcă...

Anunturi

Licenţa Creative Commons Această retea este pusă la dispoziţie sub Licenţa Atribuire-Necomercial-FărăModificări 3.0 România Creativ

Note

Erfolgsgeschichte Taunusbahn

Creat de altmariusclassic Sep 13, 2013 at 11:02am. Actualizat ultima dată de altmariusclassic Sep 13, 2013.

Schnell und Steiner

Creat de altmariusplus Iun 19, 2013 at 1:59pm. Actualizat ultima dată de altmariusplus Iun 19, 2013.

Grosse Kunstfuehrer zum Schnell &Steiner

Creat de altmariusclassic Dec 21, 2012 at 6:55pm. Actualizat ultima dată de altmariusclassic Dec 21, 2012.

Hermann Hesse -bucher

Creat de altmariusscience Nov 7, 2012 at 5:47pm. Actualizat ultima dată de altmariusscience Nov 7, 2012.

Grosse Kunstfuehrer zum Schnell & Steiner - 1

Creat de altmariusclassic Oct 8, 2012 at 7:52pm. Actualizat ultima dată de altmariusclassic Oct 8, 2012.

Neuerscheinungen zum Schnell &Steiner - 3

Creat de altmariusclassic Oct 8, 2012 at 7:50pm. Actualizat ultima dată de altmariusclassic Oct 8, 2012.

Neuerscheinungen zum Bohlau - 1

Creat de altmarius Aug 29, 2012 at 7:30am. Actualizat ultima dată de altmarius Aug 29, 2012.

Neuerscheinungen zum Schnell & Steiner - 2

Creat de altmarius Aug 29, 2012 at 7:26am. Actualizat ultima dată de altmarius Aug 29, 2012.

Neuerscheinungen zum Schnell & Steiner

Creat de altmariusplus Mar 14, 2012 at 3:01pm. Actualizat ultima dată de altmariusplus Mar 14, 2012.

Grosse Kunstfuhrer: Maribor

Creat de altmariusconcurs Feb 22, 2012 at 1:08pm. Actualizat ultima dată de altmariusconcurs Feb 22, 2012.

© 2020   Created by altmarius.   Oferit de

Embleme  |  Raportare eroare  |  Termeni de utilizare a serviciilor