altmarius

cultură şi spiritualitate


I Consoli romani secondo la tradizione entrarono in carica a partire dalla cacciata del Re Tarquinio il Superbo da Roma nel 507 a.C., ma di fatto ciò accadde solamente nel 367 a.C. Il loro mandato era annuale, e l’anno in cui mantenevano tale carica, ne prendeva il loro nome. Di fatto erano l’organo esecutivo dello stato ed erano eletti dai Comizi Centuriati, dietro la proposta del Console in carica l’anno precedente, ma quali erano i poteri che esercitavano?
Prima di tutto detenevano il comando dell’esercito, poi avevano la facoltà di convocare il Senato e presiederne le sedute per approvare leggi e provvedimenti, amministravano le finanze e gestivano il potere giudiziario, eseguivano opere pubbliche e infine potevano riunire il popolo a comizio. I segni della loro autorità erano la “sella curulis” e la “toga praetexta”, oltre al loro seguito formato da 12 littori che portavano i fasci, segno del potere che esercitavano. La “sella curulis” era un sedile pieghevole a forma di “X” ornato d’avorio, era il simbolo del potere giudiziario, riservato inizialmente ai Re di Roma e in seguito ai magistrati superiori dotati di giurisdizione, detti perciò “curuli”. Durante il periodo della Repubblica, il diritto di sedere sulla sella curule era riservato a: consoli, pretori, edili curuli, sacerdoti massimi, dittatori e al magister equitum. In epoca imperiale l’uso della sedia curule fu ampliato anche all’imperatore, al praefectus urbi e ai proconsoli.

La “toga praetexta” invece fu importata a Roma come usanza Etrusca al tempo del Re Tarquinio Prisco. Era un tipo di toga bordata di rosso, che veniva indossata da tutti i più alti magistrati.

Moneta raffigurante il Console e i suoi littori
Moneta raffigurante il Console e i suoi littor


Derivato il nome dal Dio Conso, una divinità antica dispensatrice di consigli, i due Magistrati inizialmente detenevano anche il potere religioso, comandando anche l’esercito infatti, non sarebbe stato possibile partire per una battaglia senza aver prima consultato gli auspici. I Consoli avevano gli stessi poteri, e un provvedimento preso da uno, poteva immediatamente essere invalidato dall’altro, questo era possibile mediante il veto dello “ius intercendi”, ma il più delle volte per evitare imbarazzi politici, si tendeva a trovare un accordo prima di poter arrivare a ciò. In campo militare invece, se entrambi i Consoli si trovavano a capo di un esercito, avrebbero esercitato il loro potere a giorni alterni, oppure si sarebbero divisi le competenze per poter gestire i propri comandi in autonomia. Questa alternanza però era assolutamente vietata quando si dovevano promulgare nuove leggi, in quel caso infatti sarebbero dovuti essere totalmente in accordo.

In ambito militare i poteri dei Consoli erano praticamente illimitati, e, trascorso l’anno del loro mandato, erano tenuti a rendere conto del loro operato, ma poteva accadere che uno dei due venisse a mancare, in un periodo particolarmente bellicoso non era raro che chi stava a capo dell’esercito morisse in battaglia, e in quel caso un altro Console veniva eletto con la carica di “Consul Suffectus”. Terminato l’anno di carica, egli entrava di diritto in Senato fino alla fine dei suoi giorni.
Durante il periodo repubblicano un patrizio poteva essere eletto a tale carica all’età di 40 anni, mentre per un plebeo erano necessari almeno 42 anni di età.

Il Console Romano
Il Console Romano


Più avanti, in età Imperiale questo ruolo sarebbe proseguito, ma con l’avvento dell’Imperatore sia il Senato che il consolato passarono in secondo piano, molti infatti tendevano ad abbandonare la carica ben prima del termine, fino ad arrivare ad eccessi clamorosi come nell’anno 190 d.C., sotto il regno di Commodo, quando in un solo anno si avvicendarono ben 25 consoli. Alcuni Imperatori poi nominavano loro stessi o parenti stretti, senza minimamente considerare l’età, per esempio Onorio venne nominato console subito dopo la sua nascita.
Ciò non toglie che essere nominato console rimase sempre e comunque un grandissimo onore, testimone ne è il fatto che continuarono ad essere eletti fino al 534 d.C. sotto Giustiniano, quindi anche molto tempo dopo la caduta del Regno d’Occidente e fino al 541 d.C. nell’Impero d’Oriente. La storia ci consegna altri esempi di alcuni personaggi, nominati consoli onorari fino a tutto il settimo secolo.

Vizualizări: 100

Adaugă un comentariu

Pentru a putea adăuga comentarii trebuie să fii membru al altmarius !

Alătură-te reţelei altmarius

STATISTICI

Free counters!
Din 15 iunie 2009

200 state 

(ultimul: Micronesia)

Numar de steaguri: 264

Record vizitatori:    8,782 (3.04.2011)

Record clickuri:

 16,676 (3.04.2011)

Steaguri lipsa: 42

1 stat are peste 660,000 clickuri (Romania)

1 stat are peste 100.000 clickuri (USA)

1 stat are peste 40,000 clickuri (Moldova)

2 state au peste 20,000  clickuri (Italia,  Germania)

1 stat are peste 10.000 clickuri (Franta)

6 state au peste 5.000 clickuri (Olanda, Belgia, Marea Britanie, Canada, UngariaSpania )

10 state au peste 1,000 clickuri (Polonia, Rusia,  Australia, IrlandaIsraelGreciaElvetia ,  Brazilia, Suedia, Austria)

50 state au peste 100 clickuri

24 state au un click

 

Website seo score
Powered by WebStatsDomain

DE URMĂRIT

1. ANTICARIAT ALBERT

http://anticariatalbert.com/

2. ANTICARIAT ODIN 

http://anticariat-odin.ro/

3. TARGUL CARTII

http://www.targulcartii.ro/

4. PRINTRE CARTI

http://www.printrecarti.ro/

5. MAGAZINUL DE CARTE

http://www.magazinul-de-carte.ro/

6 ANTICARIAT PLUS

http://www.anticariatplus.ro/

7. DEPOZITUL DE CARTI 

http://www.calinblaga.ro/

8. CARTEA DE CITIT

http://www.carteadecitit.ro/

9. ANTICARIAT ON-LINE
http://www.carti-online.com/

10. ANTICARIATUL DE NOAPTE

 http://www.anticariatuldenoapte.ro/

11. ANTICARIATUL NOU

http://www.anticariatulnou.ro

12. ANTICARIAT NOU

https://anticariatnou.wordpress.com/

13. ANTICARIAT ALEPH

https://www.anticariataleph.ro/

14. ANTIKVARIUM.RO

http://antikvarium.ro

15.ANTIKVARIUS.RO

https://www.antikvarius.ro/

16. ANTICARIAT LOGOS

http://www.anticariat-logos.ro/

17. ANTICARIAT.NET

http://www.anticariat.net/informatii-contact.php

18. TIMBREE

www.timbree.ro

19. FILATELIE

 http://www.romaniastamps.com/

20 MAX

http://romanianstampnews.blogspot.com

21. STAMPWORLD

http://www.stampworld.com

22. LIBMAG

https://www.libmag.ro/oferta-carti-polirom/?utm_source=facebook-ads-7-99-polirom&utm_medium=banner-facebook&utm_campaign=7-99-polirom-facebook&utm_content=new-3

23. DAFFI'S BOOKS

https://www.daffisbooks.ro/

24. MAGIA MUNTELUI

http://magiamuntelui.blogspot.com

25. RAZVAN CODRESCU
http://razvan-codrescu.blogspot.ro/

26.RADIO ARHIVE

https://www.facebook.com/RadioArhive/

27.EDITURA UNIVERSITATII CUZA - IASI

http://www.editura.uaic.ro/produse/colectii/documenta/1

28. EDITURA ISTROS

https://www.muzeulbrailei.ro/editura-istros/

29. EDITURA HOFFMAN

https://www.editurahoffman.ro/

30. SA NU UITAM

http://sanuuitam.blogspot.ro/

31. MIRON MANEGA
http://www.certitudinea.o

32. NATIONAL GEOGRAPHIC ROMANIA

https://www.natgeo.ro/revista

Anunturi

Licenţa Creative Commons Această retea este pusă la dispoziţie sub Licenţa Atribuire-Necomercial-FărăModificări 3.0 România Creativ

Note

Hoffman - Jurnalul cărților esențiale

1. Radu Sorescu -  Petre Tutea. Viata si opera

2. Zaharia Stancu  - Jocul cu moartea

3. Mihail Sebastian - Orasul cu salcimi

4. Ioan Slavici - Inchisorile mele

5. Gib Mihaescu -  Donna Alba

6. Liviu Rebreanu - Ion

7. Cella Serghi - Pinza de paianjen

8. Zaharia Stancu -  Descult

9. Henriette Yvonne Stahl - Intre zi si noapte

10.Mihail Sebastian - De doua mii de ani

11. George Calinescu Cartea nuntii

12. Cella Serghi Pe firul de paianjen…

Continuare

Creat de altmariusclassic Dec 23, 2020 at 11:45am. Actualizat ultima dată de altmariusclassic Ian 24.

© 2021   Created by altmarius.   Oferit de

Embleme  |  Raportare eroare  |  Termeni de utilizare a serviciilor