altmarius

cultură şi spiritualitate

Caravaggio e san Matteo. La Cappella Contarelli in San Luigi dei Francesi

Caravaggio e san Matteohttp://www.claudiaviggiani.it/wp-content/uploads/2016/09/Caravaggio-Cappella-Contarelli-San-Luigi-dei-Francesi-Roma-mani-Vocazione-san-matteo-300x193.jpg 300w, http://www.claudiaviggiani.it/wp-content/uploads/2016/09/Caravaggio... 768w, http://www.claudiaviggiani.it/wp-content/uploads/2016/09/Caravaggio... 1024w, http://www.claudiaviggiani.it/wp-content/uploads/2016/09/Caravaggio... 700w" sizes="(max-width: 1044px) 100vw, 1044px" />

di Claudia Viggiani

http://www.claudiaviggiani.it/caravaggio-e-san-matteo-la-cappella-c...

Quasi ogni giorno entro in una delle tre chiese romane che conservano dipinti di Caravaggio.
Lo faccio per un bisogno quasi fisico e per curiosità. Perché Caravaggio è stato sempre, durante i miei studi universitari e nel mio lavoro, un’artista molto importante.
Il bisogno fisico nasce dalla lunga frequentazione che ha reso il pittore una parte della mia vita.
La curiosità deriva invece dalla necessità di guardare la folla di curiosi che si riversa davanti alle sue opere: sono desiderosa infatti di comprendere se il pittore sia veramente amato oppure se sia la sua fama universale ad esercitare una forza di attrazione molto potente.
E questo perché Caravaggio è stato bravo, anzi bravissimo; un pittore a tratti esemplare, superbo.
A Roma acquisì una tecnica formidabile e il suo stile raggiunse vette molto alte, visibili nelle prime opere pubbliche, realizzate per la cappella Contarelli in San Luigi dei Francesi, negli compresi tra il 1599 e il 1600.
La scena della Vocazione di san Matteo deve essere stata ben studiata dal pittore, con tutte quelle mani che si agitano in gesti, in parte già consolidati nelle pitture di Michelangelo Buonarroti sulla volta della cappella Sistina.

Caravaggio e san Matteo

Caravaggio, Vocazione di san Matteo, 1599-1600, Cappella Contarelli, Chiesa di Luigi dei Francesi, Roma

Il muto svolgersi dei fatti, sottolineati dalle pose dei protagonisti, cattura l’attenzione dello spettatore che si trova davanti ad una scena sospesa, nella quale tutti gli attori sono immobili, come catturati in un’immagine istantanea, che prefigura una fotografia.
La luce scandisce i tempi e conduce gli occhi di chi guarda da una parte all’altra, cercando una risposta alla silenziosa chiamata di Matteo. Cristo non parla eppure lo chiama. Lo sappiamo dalle fonti e dai fatti e lo vediamo nel gesto che compie. Nel Vangelo di Luca (5,27-32) si legge «Più tardi Gesù uscì lungo la strada e vide un certo Levi [Matteo] seduto dietro il banco dove si pagavano le tasse. Egli era infatti un esattore. Gesù gli disse: “Vieni con me”. Allora Levi abbandonò tutto, si alzò e cominciò a seguirlo».
La bocca di Gesù è serrata ma parla la sua mano destra che si solleva dal basso e accenna ad un lieve movimento del dito indice che immaginiamo stia indicando Matteo. Il segno viene sottolineato da san Pietro che irrompe nella scena per rispondere all’esattore delle tasse che, avvolto dalla luce divina della chiamata, solleva il viso, si gira di scatto e indica sé stesso mentre sembra dire “proprio io?” “Si proprio tu” gli risponde la mano di Pietro che ripete il movimento di quella di Cristo.
Una scena tranquilla, taciturna ma fortemente eloquente.

Caravaggio e san Matteo

Caravaggio, Martirio di san Matteo, 1599-1600, Cappella Contarelli, Chiesa di Luigi dei Francesi, Roma

Nel Martirio di san Matteoinvece tutto è caos e tumulto. Lo è nelle azioni raffigurate, nelle bocche spalancate, nelle gelide e pietrificate reazioni alla storia che si scrive.
Tutto accade in un solo momento, quello dell’ultimo istante di vita del martire che sta per essere colpito dal carnefice, mentre un angelo gli porge la palma. Come in un’esplosione, la luce si irradia dal santo e colpisce i presenti, alcuni dei quali guardano inorriditi. Altri scrutano attoniti l’accadere delle cose, ignorando anche l’urlo del ragazzo che fugge impaurito. Lo stesso Caravaggio corre via, voltandosi solo per capire cosa stia succedendo; forse gettando un occhio sul carnefice che grida brandendo la spada e agguantando il braccio del santo, arresosi ai suoi piedi.
Gli uomini, anche qui sono raffigurati solamente uomini, si voltano, aprono le braccia, si appoggiano al pavimento o guardano senza capire da dove derivi tanta violenza.
La calma di alcuni colpisce esattamente come la violenza dei fatti. La rassegnazione di Matteo che accetta il martirio, aprendo le braccia – una delle quali già nella fossa – prelude al finale: il sangue zampilla dal suo costato, è ferito a morte. Niente e nessuno potrà salvarlo.
È l’ineluttabilità della condanna, accettata con rassegnazione.
Nel dipinto di sinistra vediamo Matteo, giovane e incredulo che accetta la chiamata di Cristo, abbandonando la sua professione di collettore di imposte.
Nel quadro a destra Matteo, anziano e consapevole, accoglie il suo estremo destino del quale Caravaggio ne ha immaginato e rappresentato la storia leggendaria, tramandata solo da Passionesapocrife.
Forse per questo le due immagini sono così diverse tra di loro. Nella prima Caravaggio raffigura i fatti come descritti nel Vangelo di san Luca; nella seconda, libero dai racconti ai quali attenersi, si sbizzarrisce nel trambusto e nell’enfatica messa in scena dell’episodio.

Due anni dopo, il 7 febbraio 1602, verrà commissionato a Caravaggio anche il quadro sull’altare, raffigurante San Matteo e l’Angelo.
Ma questa è un’altra storia da raccontare a parte.

© 2016, Claudia Viggiani. All rights reserved.

Vizualizări: 407

Adaugă un comentariu

Pentru a putea adăuga comentarii trebuie să fii membru al altmarius !

Alătură-te reţelei altmarius

STATISTICI

Free counters!
Din 15 iunie 2009

199 state 

(ultimul: Sint Maarten)

Numar de steaguri: 263

Record vizitatori:    8,782 (3.04.2011)

Record clickuri:

 16,676 (3.04.2011)

Tari lipsa: 43

1 stat are peste 600,000 clickuri (Romania)

1 stat are peste 90.000 clickuri (USA)

1 stat are peste 40,000 clickuri (Moldova)

1 stat are peste 20,000  clickuri (Italia)

2 state au peste 10.000 clickuri (Franta,  Germania)

6 state au peste 5.000 clickuri (Olanda, Belgia, Marea Britanie, Canada, UngariaSpania )

10 state au peste 1,000 clickuri (Polonia, Rusia,  Australia, IrlandaIsraelGreciaElvetia ,  Brazilia, Suedia, Austria)

50 state au peste 100 clickuri

24 state au un click

Rating for altmarius.ning.com 

altmarius.ning.com-Google pagerank,alexa rank,Competitor

DE URMĂRIT

1. ANTICARIAT ALBERT

http://anticariatalbert.com/

2. ANTICARIAT ODIN 

http://anticariat-odin.ro/

3. TARGUL CARTII

http://www.targulcartii.ro/

4. PRINTRE CARTI

http://www.printrecarti.ro/

5. MAGAZINUL DE CARTE

http://www.magazinul-de-carte.ro/

6 ANTICARIAT PLUS

http://www.anticariatplus.ro/

7. DEPOZITUL DE CARTI 

http://www.calinblaga.ro/

8. CARTEA DE CITIT

http://www.carteadecitit.ro/

9. ANTICARIAT ON-LINE
http://www.carti-online.com/

10. ANTICARIATUL DE NOAPTE

 http://www.anticariatuldenoapte.ro/

11. ANTICARIATUL NOU

http://www.anticariatulnou.ro

12. ANTICARIAT NOU

https://anticariatnou.wordpress.com/

13. ANTICARIAT ALEPH

https://www.anticariataleph.ro/

14. ANTIKVARIUM.RO

http://antikvarium.ro

15.ANTIKVARIUS.RO

https://www.antikvarius.ro/

16. ANTICARIAT LOGOS

http://www.anticariat-logos.ro/

17. ANTICARIAT.NET

http://www.anticariat.net/informatii-contact.php

18. TIMBREE

www.timbree.ro

19. FILATELIE

 http://www.romaniastamps.com/

20 MAX

http://romanianstampnews.blogspot.com

21. STAMPWORLD

http://www.stampworld.com

22. LIBMAG

https://www.libmag.ro/oferta-carti-polirom/?utm_source=facebook-ads-7-99-polirom&utm_medium=banner-facebook&utm_campaign=7-99-polirom-facebook&utm_content=new-3

23. DAFFI'S BOOKS

https://www.daffisbooks.ro/

24. MAGIA MUNTELUI

http://magiamuntelui.blogspot.com

25. RAZVAN CODRESCU
http://razvan-codrescu.blogspot.ro/

26.RADIO ARHIVE

https://www.facebook.com/RadioArhive/

27.EDITURA UNIVERSITATII CUZA - IASI

http://www.editura.uaic.ro/produse/colectii/documenta/1

28. EDITURA ISTROS

https://www.muzeulbrailei.ro/editura-istros/

29 ORIZONTURI CULTURALE

http://www.orizonturiculturale.ro/ro_home.html

30. SA NU UITAM

http://sanuuitam.blogspot.ro/

31. MIRON MANEGA
http://www.certitudinea.o

32. NATIONAL GEOGRAPHIC ROMANIA

https://www.natgeo.ro/revista

33. KORUNK

http://ideakonyvter.ro/53-korunk

Insignă

Se încarcă...

Anunturi

Licenţa Creative Commons Această retea este pusă la dispoziţie sub Licenţa Atribuire-Necomercial-FărăModificări 3.0 România Creativ

Note

Erfolgsgeschichte Taunusbahn

Creat de altmariusclassic Sep 13, 2013 at 11:02am. Actualizat ultima dată de altmariusclassic Sep 13, 2013.

Schnell und Steiner

Creat de altmariusplus Iun 19, 2013 at 1:59pm. Actualizat ultima dată de altmariusplus Iun 19, 2013.

Grosse Kunstfuehrer zum Schnell &Steiner

Creat de altmariusclassic Dec 21, 2012 at 6:55pm. Actualizat ultima dată de altmariusclassic Dec 21, 2012.

Hermann Hesse -bucher

Creat de altmariusscience Nov 7, 2012 at 5:47pm. Actualizat ultima dată de altmariusscience Nov 7, 2012.

Grosse Kunstfuehrer zum Schnell & Steiner - 1

Creat de altmariusclassic Oct 8, 2012 at 7:52pm. Actualizat ultima dată de altmariusclassic Oct 8, 2012.

Neuerscheinungen zum Schnell &Steiner - 3

Creat de altmariusclassic Oct 8, 2012 at 7:50pm. Actualizat ultima dată de altmariusclassic Oct 8, 2012.

Neuerscheinungen zum Bohlau - 1

Creat de altmarius Aug 29, 2012 at 7:30am. Actualizat ultima dată de altmarius Aug 29, 2012.

Neuerscheinungen zum Schnell & Steiner - 2

Creat de altmarius Aug 29, 2012 at 7:26am. Actualizat ultima dată de altmarius Aug 29, 2012.

Neuerscheinungen zum Schnell & Steiner

Creat de altmariusplus Mar 14, 2012 at 3:01pm. Actualizat ultima dată de altmariusplus Mar 14, 2012.

Grosse Kunstfuhrer: Maribor

Creat de altmariusconcurs Feb 22, 2012 at 1:08pm. Actualizat ultima dată de altmariusconcurs Feb 22, 2012.

© 2020   Created by altmarius.   Oferit de

Embleme  |  Raportare eroare  |  Termeni de utilizare a serviciilor